Totem Arti Festival | Totem Arti Festival 2017
15580
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15580,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Da Marcovaldo a Shakespeare, dai Rulli Frulli al Circo Etiope.
Quest’anno Totem compie cinque anni e non vuol farsi mancare nulla:

il teatro, la musica, la danza, le arti circensi e la performance fanno riflettere e divertire,

ci commuovono e coinvolgono direttamente, come pubblico e come spettatori.

Spettatori che pedalano, danzano, mangiano, ridono e piangono insieme,

celebrando ancora una volta la vita attraverso l’arte e l’arte attraverso la vita.

GIORNALISTI SPETTATORI – OPEN CALL

Un laboratorio di giornalismo partecipato e racconto fra arte teatro e social media a cura di Altre Velocità, nell’ambito di Totem Arti Festival

E se ci inventassimo il giornalismo di cui avvertiamo il bisogno? Altre Velocità apre una chiamata pubblica per un percorso sperimentale in campo critico e giornalistico, a contatto con Totem arti festival e i suoi appuntamenti quotidiani. Un invito a spettatori e spettatrici a prendere parte a un laboratorio per mettere a fuoco strumenti e possibilità del giornalismo partecipato: uno storytelling transmediale via social media per trasformare la visione dei singoli in narrazione collettiva.

Il laboratorio è gratuito, iscrizioni entro il 24 maggio > dettagli e programma nella scheda.

Laboratorio | Giornalisti spettatori - Open call

E se ci inventassimo il giornalismo di cui avvertiamo il bisogno? Altre Velocità apre una chiamata pubblica per un percorso sperimentale in campo critico e giornalistico, a stretto contatto il festival Totem e i suoi appuntamenti quotidiani. Spettatori e spettatrici sono invitati a prendere parte a un percorso laboratoriale con l’obiettivo di trasformare le visioni dei singoli in narrazione collettiva, mettendo a fuoco strumenti e possibilità del giornalismo partecipato. Insieme con Altre Velocità sperimenteranno uno stroytelling transmediale via social media e non solo, scommettendo sull’idea che ogni cittadino possa farsi media che racconta.

 

Il laboratorio si svolgerà sul campo durante i giorni di festival ed è aperto a giovani interessati alla comunicazione, al giornalismo, alle arti e al teatro; ma anche a spettatori adulti che abbiano il desiderio di praticare un’osservazione “partecipante” e di svolgere un’esperienza attiva nel campo del giornalismo. In base alle richieste verrà definito un numero massimo di partecipanti per consentire una maggiore efficacia del lavoro.

Per partecipare inviare una breve lettera motivazionale (eventualmente corredata di curriculum) a altrevelocita@gmail.com , entro e non oltre il 24 maggio 2017.

Il laboratorio è gratuito.

Dettaglio del laboratorio, dal 31 maggio al 4 giugno

Dal 31 maggio al 4 giugno si lavorerà per moduli che alterneranno il pratico e il teorico, in una scansione di lavoro di circa sei ore quotidiane (15-19 oltre alla visione degli spettacoli). I partecipanti al laboratorio raccontaranno il festival sperimentando diversi linguaggi esaminati negli incontri teorici, pubblicando in tempo reale i loro racconti rivolgendosi al pubblico del festival ma pensando anche ai pubblici connessi e mantenendo un’ampia varietà di forme tra testo, immagine, video e audio.

 

Singoli moduli

Introduzione
la scrittura e le forme del racconto critico

Giorno 1
la fotografia sociale: il racconto critico su Instagram e le possibilità di narrazione giornalistiche visuali

Giorno 2
la videorecensione: creazione di piccole troupe per il racconto “a caldo” degli eventi del festival

Giorno 3
la recensione collaborativa su Twitter: dalla “twitteratura” al “tweatro”

Giorno 4
un podcast teatrale
costruzione di una redazione che utilizzi lo strumento audio come forma del racconto “antica” ma con potenzialità che guardano al futuro; dalla cronaca radiofonica al commento via chat audio

 

Temi e strumenti generali

Temi > il giornalismo dei cittadini, origine e forme di una definizione larga; snodi e problemi della società connessa, fra racconto giornalistico, forme artistiche relazionali e “teatro riflessivo”, un breviario di teorie delle arti contemporanee per orientarsi nella molteplicità; spettatori che raccontano: un percorso di autoriflessione sulla propria posizione da spettatori; metodi di costruzione di una piattaforma online per la raccolta di contenuti multimediali e strategie per una diffusione onesta ed efficace.

Strumenti > social networks e social media, un panorama; strumenti del giornalista: live e micro blogging, walls in tempo reale e archivi di immagini, dirette video, cronache fotografiche in crowdsourcing e crowdmapping. Le piattaforme di pubblicazione online di giornalismo partecipativo e collaborativo: esempi e modelli; i “nuovi giornalisti” e le fonti: aggregatori e feed readers; il “filtro” e la selezione editoriale; il fact checking.

Il laboratorio sarà condotto e coordinato da Lorenzo Donati e Alex Giuzio.

 

La call puoi scaricarla qua

 

Lorenzo Donati

Giornalista e critico teatrale, scrive di teatro per riviste specialistiche a livello nazionale, come Lo Straniero e Gli Asini, ha collaborato con settimanali e radio locali curando rubriche periodiche e suoi saggi sono apparsi in numerose pubblicazioni di settore. È tra i fondatori del gruppo Altre Velocità, attivo nella critica teatrale con progetti fra giornalismo, radiofonia e formazione dello sguardo. È membro della giuria dei Premi Ubu e si occupa di progettazione culturale collaborando con enti istituzioni pubbliche. Una parte del suo percorso è legata alla formazione e all’audience development, conduce laboratori di giornalismo e critica in diversi contesti, come il Centro Universitatio La Soffitta dell’Università di Bologna. È attualmente impegnato come direttore scientifico di Crescere spettatori, progetto di Altre Velocità e sostenuto dal Mibact che punta a creare un modello sperimentale di formazione del giovane pubblico.

 

Alex Giuzio

Classe 1990, è giornalista pubblicista. Ha collaborato con il Resto del Carlino dal 2007 al 2014 e attualmente è caporedattore di Mondo Balneare, dove si occupa di mare e coste, e collaboratore delle riviste Gli Asini e Lo Straniero dove cura inchieste ambientali. Fa parte del collettivo di critici teatrali Altre Velocità e a Cervia è organizzatore di Drammi collaterali, rassegna biennale di teatro e altre arti. Nella web agency Arkimedia communication è social media manager e content curator per numerose aziende soprattutto dei settori agricoltura, alimentazione e turismo.

GIOVEDì 1 GIUGNO

H19 parco Salomoni

Aperitivo inaugurale


H19:30 campo da calcio

Marcovaldo | classi quarte della scuola primaria Carmine della Sala di Pontelagoscuro

 

H21 parco Salomoni

Concerto | Banda Rulli Frulli

 

Dalle 18 alle 24 Parco Tito Salomoni

Bar e punto ristoro, mercatino di artigianato e bancarella di vinili
Selezione musicale a cura di France, Stefano e Claudio (Piola crew)
Dalle 19 alle 24 live radio – ovvero porta la tua musica e prenditi 20 minuti di gloria (Vinili, CD … ma anche mp3)

Concerto | Banda Rulli Frulli

VENERDì 2 GIUGNO

H17 Teatro Cortazar

Il mondo dei grandi | Yjet ne Kaçele, Nati dal Nulla e Teatro Cosquillas in collaborazione con la classe 5° P PentaPix dell’Istituto Einaudi.


H18 parco Salomoni

Tell me | NNChalance DanceLab | Iris Teatro Danza | Eleonora Gennari e Valeria Fiorini – Corpo e Azione in rete
Per portare alla perfezione la propria forma | Compagnia Iris | Valentina Caggio e Paola Ponti – Corpo e Azione in rete


H19 Teatro Cortazar

Fischietta torna a casa | Theano Vavatziani
Spettacolo di clown, spettacolo per max 60 spettatori *prenotazione obbligatoria

H21.30 Teatro Cortazar

WS Tempest | Teatro del Lemming
Spettacolo per trenta spettatori alla volta *prenotazione obbligatoria

 

H22.30 Teatro Cortazar

WS Tempest | Teatro del Lemming
Spettacolo per trenta spettatori alla volta *prenotazione obbligatoria

 

Dalle 18 alle 24 Parco Tito Salomoni

Bar e punto ristoro, mercatino di artigianato e bancarella di vinili
Selezione musicale a cura di France, Stefano e Claudio (Piola crew)
Dalle 19 alle 24 live radio – ovvero porta la tua musica e prenditi 20 minuti di gloria (Vinili, CD … ma anche mp3)
Spazio bimbi a disposizione dalle 17 + animazioni teatrali e laboratori creativi dalle 18 alle 20

 

Il mondo dei grandi | Yjet ne Kaçele, Nati dal Nulla e Teatro Cosquillas, 5° P PentaPix Istituto Einaudi

Il progetto vede coinvolti un gruppo di ragazzi appena entrati nell’adolescenza, ed un altro che ha appena superato questa fase. Un periodo breve che separa le due generazioni, ma già così lontane. La prima realtà lotta per cercare di difendere i propri sentimenti, la seconda vive la difficoltà di poter amare liberamente.

Tell me | NNCDanceLab | Eleonora Gennari e Valeria Fiorini - Corpo e Azione in rete

Rami e radici che si incrociano, tracciano percorsi ed intrecci, come strade, come trame irregolari.

Incontri che generano un disegno apparentemente immobile di cui le performer, come attraverso l’uso di una lente di ingrandimento, scoprono le invisibili dinamiche. 

Per portare alla perfezione la propria forma | Compagnia Iris | Valentina Caggio e Paola Ponti - Corpo e Azione in rete

Performance conclusiva del progetto Corpo e azione in Rete 2016/17 di Compagnia Iris

con Daniela Bises,  Valentina Caggio, Arianna Cavallo, F. M. Centolani,  Simona Dal Ferro, Francesco Dal Pozzo, Alice Iaquinta, Mariella Vivarelli e la regia di Compagnia Iris _ Valentina Caggio e Paola Ponti.

 

 

Fischietta torna a casa | Theano Vavatziani | Spettacolo di clown

Fischietta è in viaggio verso casa, non ha fretta: si ferma, riparte, si perde e intanto incontra persone e luoghi nuovi. Ha solo una valigia ma dentro ci sono gli oggetti che trova durante il viaggio, con le loro storie. Fischietta si racconta, e per farlo ha bisogno del pubblico!

WS Tempest | Teatro del Lemming | Spettacolo per trenta spettatori alla volta

A che cosa serve il teatro? È un semplice spazio di intrattenimento o può ancora essere uno strumento efficace per prendere in trappola la coscienza del re?

WS TEmpes è parte della Trilogia dell’acqua, con Amleto e Giulietta e Romeo – lettere dal mondo liquido. Questi lavori invitano a prendere parte, a schierarsi. Perché il teatro può anche non essere un semplice spettacolo di intrattenimento, e può rappresentare ancora un’esperienza radicale.

Il teatro ci chiede di abbandonarci alle emozioni, di lasciarci travolgere dalla tempesta di quel mondo onirico, che non capiamo, ma da cui siamo sorti e a cui, come fantasmi del teatro, siamo tutti destinati a tornare.

SABATO 3 GIUGNO

H14.30 parco Salomoni 

Steli –  laboratorio partecipato (durata: 2h) | Stalker Teatro

 

H17 Teatro Cortazar 

Re Tutto Cancella | Teatro Perdavvero

 

H18 parco Salomoni

Steli – performance conclusiva del laboratorio | Stalker Teatro


H19 Teatro Cortazar

IoHero | Respirale Teatro

 

H21.30 Teatro Cortazar

Archivio delle anime | Centro Teatrale Umbro

 

H22.30 Parco Tito Salomoni 

Live set
Howie Reeves + Bob Corn

 

Dalle 18 alle 24 Parco Tito Salomoni

Bar e punto ristoro, mercatino di artigianato e bancarella di vinili
Selezione musicale a cura di France, Stefano e Claudio (Piola crew)
Dalle 19 alle 24 live radio – ovvero porta la tua musica e prenditi 20 minuti di gloria (Vinili, CD … ma anche mp3)
Spazio bimbi a disposizione dalle 17 + animazioni teatrali e laboratori creativi dalle 18 alle 20

Steli – laboratorio partecipato | Stalker Teatro

Il laboratorio si svolge privilegiando lo studio dei linguaggi non verbali e utilizzando alcuni elementi compositivi della performance multidisciplinare (corpo, spazio, oggetti, musica), in cui è lecito considerare diversi mezzi espressivi.

Al termine del laboratorio della durata di 2h i partecipanti saranno invitati a prendere parte alla performance “Steli” come co-protagonisti dell’evento, insieme ai performer di Stalker Teatro.

Orario > h14.30 – 16.30
h18 performance

Il costo del workshop è 5 euro.
Iscrizioni entro il 2 giugno, scrivendo a totemfestival.info@gmail.com

Re Tutto Cancella | Teatro Perdavvero

C’era una volta un principe bambino che odiava i numeri, le lettere, le figure e le note, perché per lui erano troppo complicate. Esasperato da questa difficoltà, si chiuse in sé stesso e promise che da grande si sarebbe vendicato di loro. Anni dopo, un giorno come tanti altri, si presentò nei regni un uomo tutto bianco, con un grande sacco: era il Re tutto cancella…

IoHero | Respirale Teatro

Millennials’ generation: nati nel ventennio che va dal 1980 alla fine degli anni ’90, hanno attraversato il cambio di millennio nel sotteso assioma di esserne i nuovi eroi,  pensando che ogni cosa è alla loro portata e che siano nati per “lasciare un segno”  nel mondo. Il loro motto è “impossible is nothing”.
IOhERO si avvale dell’Iliade omerica e dei suoi eroi più giovani per confessare la sconfitta del sogno generazionale: l’inoppugnabile evidenza dell’inefficacia dei canoni eroici, che la loro generazione ha creduto di incartare, di fronte ad una disfatta che è un solo umana.

Archivio delle anime | Centro Teatrale Umbro

Chi si occupa di seppellire i sogni perché il giorno dopo rifioriscano?
E’ davanti ad una platea vuota che prende forma la figura di questa riscrittura di Amleto, quella del becchino.

A lui il compito di cancellare le tracce della tragedia di Amleto, di raccogliere i feticci dei personaggi, di seppellire i loro desideri, i loro pensieri, i loro sogni, di cancellare i segni del loro passare perché la sera dopo li lascino come se non avessero mai percorso quella strada. Sfortunatamente per il becchino, non può esserci teatro senza pubblico: questa sera l’Amleto lo celebra lui.

DOMENICA 4 GIUGNO

H17 Teatro Cortazar

Baracca e burattini | Maurizio Stammati

 

H18.30 Parco Tito Salomoni

Animazione teatrale per bambini
Gioca con me | animazione teatrale genitori – figli | Teatro delle Brame

 

H21 Teatro Cortazar

Be-on | Fekat Circus

 

Dalle 18 alle 24 Parco Tito Salomoni

Bar e punto ristoro, mercatino di artigianato e bancarella di vinili
Selezione musicale a cura di France, Stefano e Claudio (Piola crew)
Dalle 19 alle 24 live radio – ovvero porta la tua musica e prenditi 20 minuti di gloria (Vinili, CD … ma anche mp3)
Spazio bimbi a disposizione dalle 17 + animazioni teatrali e laboratori creativi dalle 18 alle 20

Baracca e burattini | Maurizio Stammati

Pulcinella, le sue lotte, i suoi sogni ed i suoi incubi, sono lo sfondo sul quale si snoda il racconto, ma nella storia fanno irruzione anche altri strambi personaggi.

Be-on | Fekat Circus

be-on è un suono che in Etiopia significa “se fosse”: a diffonderlo sono uomini e donne, umili, che con passione e forza resistono e sostengono che, al di là del grigio, c’è un mondo sospeso, fatto di grande bellezza.
Fekat circus risuona con il ritmo intenso delle danze tradizionali etiopi, riempiendo le strade di novità.

DOVE SIAMO

INFO E BIGLIETTI

I biglietti sono acquistabili in loco mezz’ora prima degli spettacoli, con la possibilità di prenotare anticipatamente scrivendo a totemfestival.info@gmail.com.
I biglietti online sono disponibili sulla piattaforma Ticketland2000 [link acquisto online]

 

2 giugno

Il mondo dei grandi-Teatro Cosquillas, Nati dal nulla, 5P Istituto Einaudi  biglietto unico 5€

Fischietta torna a casa-Theano Vavatziani biglietto unico 5€ – 60 posti max – è consigliata la prenotazione scrivendo a organizzazione@teatronucleo.org o tramite acquisto on-line

WS Tempest- Teatro del Lemming biglietto intero 10€, ridotto (4-12 anni) 5 euro – 30 posti max – è consigliata la prenotazione scrivendo a organizzazione@teatronucleo.org     tramite acquisto on-line

 

3 giugno

Steli – Stalker Teatro- Laboratorio partecipato biglietto unico 5€

Re tutto cancella – Teatro Perdavvero biglietto unico 5€

L’archivio delle anime – Centro teatrale umbro biglietto intero 10 euro, ridotto (4-12 anni) 5€

 

4 giugno

Baracca e burattini – Maurizio Stammati biglietto unico 5€

Be-On – Fekat Circus biglietto intero 10 euro, ridotto (4-12 anni) 5€

 

Abbonamenti

Prosa > 20 €

WS Tempest- Teatro del Lemming 

L’archivio delle anime – Centro teatrale umbro

Be-On – Fekat Circus

Teatro Ragazzi > 10 € [link acquisto online]

Fischietta torna a casa-Theano Vavatziani 

Re tutto cancella – Teatro Perdavvero

Baracca e burattini  – Maurizio Stammati

Acquisto online > Sconto Formula 4×3

Acquistando 3 biglietti online con lo stesso nominativo si ha diritto a un biglietto omaggio da ritirare alla cassa

Per informazione sugli spettacoli, per prenotazione dei biglietti e carnet
totemfestival.info@gmail.com  /  Teatro 0532 464091  /  Biglietteria +39 3273379372

 

CREDITI

Direzione artistica Natasha Czertok 
Organizzazione e logistica Davide Della Chiara, Martina Pagliucoli, Natasha Czertok
Ufficio Stampa Barbara Chinaglia, Sara Draghi
Responsabili comunicazione Elena Mattioli e Flavio Perazzini / LeleMarcojanni
Visual Roberto Mezzano / LeleMarcojanni
Illustrazioni Marco Smacchia
con il sostegno di Comune di Ferrara, Regione Emilia Romagna, MiBACT
in collaborazione con AltreVelocità
Media partner Radio Città Fujiko